fbpx

RCR CONFERMA LA TRANSIZIONE ENERGETICA VERSO LE RINNOVABILI

RCR continua ad investire nel fotovoltaico

Operare in favore della transizione energetica è una scelta da cui non si torna indietro e che ti spinge a guardare avanti, prosegue infatti il percorso intrapreso da RCR verso il miglioramento dei propri impianti produttivi in ottica di sostenibilità e qualità totale.

Tra le varie iniziative messe in campo, nel mese di Ottobre è stata ampliata di 8.000 mq la superficie di pannelli fotovoltaici installati sui tetti dell’azienda, dagli uffici alla produzione.

Questo ampliamento si somma ai 30.000 mq di superficie già destinata a generazione fotovoltaica, predisposta nel 2012, la più grande operazione di riconversione del centro Italia, raggiungendo così un totale di 38.000 mq di estensione. Con tale intervento, l’energia complessivamente prodotta dal sole su RCR arriverà a 5,3 GWh annui, pari al fabbisogno domestico di 4.400 cittadini italiani che, calcolato sulla media del numero dei soggetti componenti oggi una famiglia, equivale al fabbisogno domestico di 2.750 nuclei familiari; per includere nell’analisi un parametro diverso da quello dei consumi in ambito domestico, il dato dell’energia annua prodotta è paragonabile al fabbisogno di un’auto elettrica di medie dimensioni che debba percorrere 777 volte la circonferenza terrestre, evitando quindi l’estrazione di 17.000 barili di petrolio.

Un piano di efficientamento energetico continuo assicura una transizione reale dello stabilimento toscano, che punta alla continua riduzione di emissioni di anidride carbonica.

Del resto RCR produce un vetro sonoro superiore di qualità, il LUXION riciclabile al 100% e la sua attenzione per l’ambiente è raccontata già dalla storia dell’azienda, che nasce negli ’60 alle porta di una cittadina toscana i cui cieli sono, da sempre, salvaguardati dall’impiego di forni elettrici.

Roberto Pierucci, l’Amministratore Delegato di RCR commenta, “Il principio che ha mosso la strategia di RCR nell’ ultimo decennio è far bene alle persone e all’ambiente, fa bene al business. Noi crediamo che i risultati economici siano una conseguenza della sostenibilità sociale e ambientale e non viceversa. Per questo abbiamo investito sul completamento della transizione ecologica attraverso l’elettrificazione del processo produttivo (forno e canali) come sulla produzione di energia rinnovabile. Questo nuovo progetto ci porta a rivestire quasi la totalità delle nostre coperture e a generare così una quantità di energia che mettiamo a disposizione della rete in quanto, essendo RCR un’azienda energivora a ciclo continuo, non possiamo usarla direttamente. La Qualità è il valore principale di RCR e cerchiamo di perseguirla non soltanto con i prodotti, ma anche con il nostro operare quotidiano”.

Il percorso verso la sostenibilità di RCR quindi proseguirà implementando soluzioni capaci di migliorare concretamente la vita di tutti i giorni, attraverso l’innovazione di prodotto, l’energy management e la formazione continua.

Share This Post

More To Explore

AGENDA 2030

FARE BENE ALLE PERSONE E ALL’AMBIENTE FA BENE AL BUSINESS

Partendo da questo concetto chiave, che fa ormai parte del DNA RCR, si evidenzia tutto il nostro impegno per il raggiungimento di un obiettivo ancora più grande che ci siamo posti in quanto appartenenti ad una comunità.
Questo obiettivo si chiama AGENDA 2030.

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione sottoscritto il 25 settembre 2015 a New York dai governi di 193 paesi membri dell’ONU, tra cui l’Italia. Il documento finale, adottato al termine del Summit, si basa su cinque concetti chiave, rappresentati dalle 5 “P”:

1. Persone. Eliminare fame e povertà in tutte le sue forme, garantire dignità e uguaglianza.

2. Prosperità. Garantire vite prospere e piene, garantendo vite prospere e piene in armonia con la natura.

3. Pace. Promuovere società pacifiche, giuste e inclusive.
4. Partnership. Implementare l’Agenda attraverso solide partnership.

5. Pianeta. Proteggere le risorse naturali e il clima del pianeta per le generazioni future.

L’agenda globale definisce inoltre i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile da raggiungere entro il 2030, articolati in 169 target, da seguire per condurci verso un sentiero più sostenibile.
L’Agenda 2030 porta con sé una grande novità alla quale la nostra azienda si sente particolarmente legata: per la prima volta viene espresso un chiaro giudizio sull’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale, superando in questo modo definitivamente l’idea che la sostenibilità sia unicamente una questione ambientale e affermando una visione integrata delle diverse dimensioni dello sviluppo.

Ecco i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile:

1. Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo;

2. Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile;

3. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;

4. Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento permanente per tutti;

5. Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze;

6. Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico sanitarie;

7. Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni;

8. Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti;

9. Costruire un’infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile;

10. Ridurre l’ineguaglianza fra le nazioni e all’interno delle stesse;

11. Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili;

12. Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo;

13. Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico;

14. Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile;

15. Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre, gestire sostenibilmente le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e far retrocedere il degrado del terreno e fermare la perdita di diversità biologica;

16. Promuovere società pacifiche e inclusive per uno sviluppo sostenibile, garantire a tutti l’acceso alla giustizia e creare istituzioni efficaci, responsabili ed inclusive a tutti i livelli;

17. Rafforzare gli strumenti di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile.

Importanti traguardi dove ognuno può contribuire in maniera significativa!

#RCRSIAMONOI

Wine&Siena 2024

Lo scorso weekend, dal 27 al 29 gennaio, si è svolta la nona edizione del Wine&Siena 2024, appuntamento enologico immancabile, al quale RCR ha preso parte come ogni anno in qualità di sponsor tecnico.

Wine&Siena è un evento di grande prestigio che celebra la tradizione vinicola ed enogastronomica di Siena e dell’Italia ospitando produttori da tutto il territorio nazionale. 120 espositori presenti e oltre 500 prodotti in degustazione.

Il nostro calice Universum è stato il vero protagonista utilizzato durante assaggi, degustazioni, seminari e masterclass.

Nel corso dei tre giorni sono state registrate 2500 persone tra visitatori, giornalisti accreditati e operatore del settore.

Ognuno di loro ha potuto vivere l’esperienza all’interno di un percorso unico caratterizzato da location ricche di fascino come il Palazzo Comunale, il Grand Hotel Continental Siena Starhotels Collezione e il Santa Maria della Scala.

Il Wine&Siena apre da anni la stagione fieristica enologica ed enogastronomica che si concluderà con il Merano Wine Festival fissato dall’8 al 12 novembre 2024.

La prossima edizione, con cui si festeggerà il decimo anniversario, si terrà dal 25 al 27 gennaio 2025.

RCR non mancherà!

#rcrsiamonoi